top of page
Texting

INFORMATIVA PRIVACY

Ai sensi degli artt. 12 e 13, del Regolamento UE n. 2016/679 e dell’art. 13 del D.Lgs.n. 196/2003 così come aggiornato dal D.Lgs.n. 101/2018

In considerazione del fatto che la raccolta di dati personali attraverso i Curriculum Vitae può implicare il trattamento di categorie particolari di dati personali (dati sensibili) come ad esempio l’appartenenza ad associazioni religiose o a categorie protette, o ancora l’appartenenza a sindacati e/o partiti politici, ai sensi e per gli effetti degli artt. 12 e 13 del Regolamento generale sulla protezione dei dati personali UE 2016/679, La informiamo di quanto segue:

TITOLARE DEL TRATTAMENTO

Il Titolare del trattamento è la Cooperativa Sociale La Mano ONLUS via Carlo Dell'Acqua 8 – 20025 Legnano (MI).

FINALITÀ DEL TRATTAMENTO E BASE GIURIDICA

I dati dell’Interessato sono utilizzati dal Titolare per le seguenti finalità:

Selezione, valutazione e ricerca del personale per la propria struttura organizzativa

Base giuridica: il trattamento è necessario per il perseguimento di un legittimo interesse del titolare del trattamento o di un terzo (articolo 6, punto 1, lettera f) del Regolamento UE n. 2016/679.

La natura del conferimento è del tutto facoltativa, si precisa tuttavia che in caso di mancato invio del Curriculum Vitae il titolare non potrà procedere alla valutazione del profilo del candidato.

Il consenso dell’interessato è espresso attraverso il conferimento volontario del CV nella sezione dedicata sul sito web.

 
PERIODO DI CONSERVAZIONE DEI DATI

Il Titolare tratterà i dati personali per il tempo necessario per adempiere alle finalità di cui sopra e comunque per non oltre 12 mesi dalla raccolta.

AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI

I dati raccolti non verranno comunicati a fornitori esterni alla Cooperativa.

Diritti dell’interessato

Nella sua qualità di Interessato, il soggetto potrà in qualunque momento avvalersi delle facoltà e dei diritti previsti dagli artt. 7, 13, 14, 15, 16, 17 18, 20, 21 e 22 del Reg.to UE 679/2016.

Art. 7 – Condizioni per il consenso

L’interessato ha il diritto di revocare il consenso al trattamento dei dati in qualsiasi momento senza pregiudicare la liceità del trattamento basata sul consenso prestato prima della revoca;

Artt. 13, 14, 15

L’interessato ha il diritto di proporre reclamo: fatto salvo ogni altro ricorso giurisdizionale, qualora l’interessato ritenga che il trattamento che lo riguardi violi gravemente il Regolamento europeo 679/2016 ha diritto di proporre reclamo all’Autorità di controllo dello Stato in cui risiede.

Art. 15 – Diritto di accesso

L’interessato ha il diritto di ottenere la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e, in caso di conferma, Il diritto di accesso, ossia ad avere comunicazione dei dati che lo riguardano dietro semplice richiesta;

Art. 16 – Diritto di rettifica

L’interessato ha il diritto di ottenere da parte del Titolare del trattamento che siano modificati, corretti e/o aggiornati i dati che lo riguardano al fine di garantirne la veridicità;

Art. 17 – Diritto alla cancellazione (diritto all’oblio)

L’interessato ha il diritto di ottenere dal titolare del trattamento la cancellazione dei dati personali che lo riguardano senza ingiustificato ritardo e il titolare del trattamento ha l’obbligo di cancellare senza ingiustificato ritardo i dati personali. L’applicabilità del diritto all’oblio è subordinata alle seguenti condizioni; se il trattamento dei dati è effettuato dietro prestazione del consenso esplicito, la revoca dello stesso costituisce un requisito necessario e sufficiente alla cancellazione dei dati; ove, invece, i dati siano stati raccolti per finalità o tipologie di trattamenti per le quali il consenso non è richiesto, la cancellazione potrà essere attuata solo qualora i dati in oggetto non siano più necessari rispetto alle finalità per le quali sono stati raccolti o trattati.

Art. 18 – Diritto di limitazione del trattamento

L’interessato ha il diritto di ottenere dal titolare del trattamento la limitazione del trattamento dei dati quando ricorre una delle seguenti ipotesi:

a) l’interessato contesta l’esattezza dei dati personali, per il periodo necessario al titolare del trattamento per verificare l’esattezza di tali dati personali;

b) il trattamento è illecito e l’interessato si oppone alla cancellazione dei dati personali e chiede invece che ne sia limitato l’utilizzo;

c) sussista da parte dell’interessato l’interesse alla loro conservazione ai fini dell’esercizio o difesa di un diritto in sede giudiziaria anche nell’eventualità che il titolare del trattamento non abbia più necessità di conservare i dati ;

d) l’interessato si è opposto al trattamento ai sensi dell’articolo 21, paragrafo 1, in attesa della verifica in merito all’eventuale prevalenza dei motivi legittimi del titolare del trattamento rispetto a quelli dell’interessato.

Art. 20 – Diritto alla portabilità dei dati

L’interessato ha il diritto di ricevere in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da un dispositivo automatico i dati personali che lo riguardano forniti a un titolare del trattamento e ha il diritto di trasmettere tali dati a un altro titolare del trattamento senza impedimenti da parte del titolare del trattamento cui li ha forniti in prima istanza.

L’applicazione di tale diritto è subordinata a tre condizioni: a) i dati devono riguardare il soggetto “interessato”;

b) i dati devono essere stati “forniti” dall’interessato stesso (in tal caso il termine “dati forniti dall’interessato” deve essere interpretato in senso lato intendendosi per tali anche i dati raccolti attraverso monitoraggio o registrazione delle attività umane della persona, come ad esempio i dati del battito cardiaco registrati da un apparato medico);

c) non deve essere leso alcun diritto altrui.

Art. 21 – Diritto di opposizione

L’interessato ha il diritto di opporsi in qualsiasi momento, per motivi connessi alla sua situazione particolare, al trattamento dei dati personali che lo riguardano ai sensi dell’articolo 6, paragrafo 1, lettere e) o f), compresa la profilazione sulla base di tali disposizioni.

Art. 22 – Diritto di non essere sottoposto a processo decisionale automatizzato, compresa la profilazione

L’interessato ha il diritto di non essere sottoposto a una decisione basata unicamente sul trattamento automatizzato, compresa la profilazione, che produca effetti giuridici che lo riguardano o che incida in modo analogo significativamente sulla sua persona.

bottom of page